Futuro Rimini: Arriva la smentita di Gabellini ma in futuro…..

Le continue voci sulle possibili entrate in società hanno destato curiosità nell’ambiente Rimini. Il biancorosso.. si tinge di granata, infatti alcuni esponenti del Fano Calcio sono approdati in questa calda estate in Romagna. Parte del settore giovanile, ad iniziare dal responsabile Matteo Roguletti ha sposato la causa biancorossa, a seguire le sue orme anche il nuovo Direttore Generale, Franco Peroni (in attesa dell’ufficialità da parte del club) che prenderà il posto del dimissionario Antonello Sammarco. A questi si aggiungono il calciatore fanese Gabbianelli (in arrivo dall’Albinoleffe) e un ex come Francesco Lunardini, che con la sua scuola tecnica collaborerà in questa stagione con le formazioni giovanili.
Insomma una squadra che si tinge di marchigiano e che ai tifosi desta qualche perplessità. Gli ingressi in società riconducono al nome dell’ex proprietario del Fano Claudio Gabellini (foto Corriere Adriatico), il quale è stato accostato, non casualmente al Rimini Calcio.
In principio era stata smentita da alcuni addetti ai lavori l’amicizia con Massimo Nicastro, in quanto l’attuale presidente del Cattolica, in più di un’occasione ha trattato con Alfredo Rota il proprio ingresso in società. Le parti si aggiorneranno nei prossimi mesi, ma la sensazione è che Nicastro voglia capire il reale potenziale della rosa, il girone che affronterà il Rimini per salire in seguito a bordo con il pass possibilmente per la C, altrimenti, il Rimini solo alle sue condizioni e probabilmente solo anche al timone. Ma il giocattolo a Rota piace eccome, nuovi investitori in soccorso per aumentare la liquidità: gruppi americani, lomnbardi ma anche romagnoli. A questo punto torna di moda il nome di Claudio Gabellini, orginario di San Giovanni in Marignano, amante del buon vino rosso, probabilmente quel rosso Conero che l’ha spinto verso le Marche, ma all’orizzonte sposa bene con le sue tasche anche il Sangiovese, ed ecco che contattato telefonicamente in questa giornata, scopriamo un personaggio molto cordiale e disponibile, dalla battuta pronta e dal sorriso stampato sul volto col quale nasce subito empatia:
“So già il motivo per il quale mi ha contattato”.
D: “Presidente, non perdo tempo, sono qui per convincerla“.
Al presidente spiego che nel corso della nostra trasmissione “SportUp” abbiamo sottolineato la possibilità che lui nel medio periodo possa entrare in società: Il presidente smentisce di aver avuto trattative con Alfredo Rota, di conoscerlo, ma di non aver mai parlato di affari sportivi, stessa cosa dicasi per Nicastro, il quale, data l’amicizia con Gabellini sarebbe disposto ad entrare nella Rimini Calcio con quest’ultimo”. Proseguendo Gabellini getta subito acqua sul fuoco:” Sono stato 9 anni nel calcio con l’Alma (lui la chiama così)….penso che possano bastare. Il calcio è una bella passione ma ora sono concentrato su altro e voglio ritenermi libero“.
Al presidente spiego la bellezza della città, il progetto sportivo ed alcune figure inserite attualmente in organico. Con garbo declina l’offerta, spegne le offensive e ritorniamo alla smentita ufficiale: “ Non ci sono trattative e possibilità che io entri nel Rimini. In passato anche Rota credo che abbia fatto una smentita”.
Il colloquio è piacevole allora proseguo, dicendo a Gabellini che essendo romagnolo, lasciare il segno nella propria terra vale più di qualsiasi gesto. Gabellini riflette e chiude la conversazione con questo messaggio:” In questa fase dico no! In futuro chissà”. Quel “chissà” da diritto al tifoso riminese di poter sperare in un ingresso positivo che assieme al presidente Rota possa garantire al Rimini Calcio un futuro in pianta stabile in serie C” .

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Previous post Calcio: Rimini colpo a centrocampo con l’ex Giarre Kamara
Next post UFFICIALE: Gabbianelli e Haveri per il Rimini